La Fata


TESTO E MUSICA DI E. BENNATO
C’è solo un fiore in quella stanza
e tu ti muovi con pazienza
la medicina è amara ma
tu già lo sai che la berrai
se non si arrende tu lo tenti
e sciogli il nodo dei tuoi fianchi
che quel vestito scopre già
chi coglie il fiore impazzirà
farà per te qualunque cosa
e tu sorella madre e sposa
e tu regina o fata tu
non puoi pretendere di più
e tu regina o fata tu
non puoi pretendere di più
e forse è per vendetta
e forse è per paura
o solo per pazzia, ma da sempre
tu sei quella che paga di più
se vuoi volare ti tirano giù
e se comincia la caccia alle streghe
la strega sei tu
e insegui i sogni da bambino
e chiedi amore e sei sincera
non fai magie, né trucchi, ma
nessuno ormai ci crederà
c’è chi ti urla che sei bella
che sei una fata sei una stella
poi ti fa schiava, però no,
chiamarlo amore non si può
è forse per vendetta
e forse è per paura
o solo per pazzia, ma da sempre
tu sei quella che paga di più
se vuoi volare ti tirano giù
e se comincia la caccia alle streghe
la strega sei tu
c’è chi ti esalta, e chi ti adora
c’è chi ti espone anche in vetrina
si dice amore, pero’ no
chiamarlo amore non si può
si dice amore, però no
chiamarlo amore non si può.

~ di diegocare su 13 aprile 2010.

Una Risposta to “La Fata”

  1. Ci manca tanto prof.(da parte di tutta la classe)
    Arrivederci da m. Scusi se le scivo un commento sulla storia della data ma sto scrivendo con un cellulare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: