Diegocare's Blog

Incredibile groove di Wooten, Bailey e Haynes

Posted on: 1 novembre 2010


Incredibile esibizione di tre geni del ritmo: due bassisti e un batterista “elettrico” ed “eclettico” allo stesso tempo: Dave “dita” Haynes sa suonare i tamburi di silicone davvero alla grande! Questa improvvisazione è davvero di grande impatto e di sicuro effetto: un jazz/funk di grande spessore, costruito su di un fluente e spontaneo senso del ritmo, con una buona dose di tecnica e tanta, tanta esperienza con il proprio strumento, quasi fosse un’estensione della propria capacità mentale di giocare con la musica. Da non perdere!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

novembre: 2010
L M M G V S D
« Lug   Dic »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930  

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 1.009 follower

Follow Diegocare's Blog on WordPress.com

Statistiche del Blog

  • 544,283 visite

Più votati

AVVISO AI LETTORI

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001. Le foto e i disegni inseriti sono dell'autore e, in alcuni casi, scaricate dal web. Se sono stati lesi diritti di terzi, l'autore prega di segnalarli. L'autore del blog provvederà immediatamente alle opportune rimozioni. Siete liberi di copiare e distribuire gli scritti e i disegni ma non di alterare, modificare o aggiungere nulla: essi non possono essere usati per scopi commerciali e deve essere attribuita sempre all'Autore la paternità dell'opera.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: