Diegocare's Blog

Archive for gennaio 2012


La Storia di fine '800

Bene: ecco qui sotto la mappa completa: ora possiamo confrontare il nostro lavoro, le nostre scelte di sintesi con le scelte che ciascuna coppia ha determinato. Ovviamente non esiste la MAPPA PERFETTA: ogni mappa può essere valida se le informazioni che contiene sono utili ad inquadrare il periodo storico e i fatti ad esso connessi. L’importante è aver messo tutto il proprio impegno per organizzare, personalmente, le informazioni che percepiamo come rilevanti per l’argomento trattato.

La mappa completa


Andersen

Il seguente testo è privo di punteggiatura. Inseriscila in modo da rendere scorrevole la lettura. Usa la tecnica del filmato mentale per svolgere correttamente l’esercizio.

Nelle profondità degli oceani vivevano esseri metà umani e metà pesci le sirene dotate di una voce melodiosa a volte risalivano alla superficie del mare per cantare addolcendo così l’agonia dei marinai naufragati abitavano in palazzi meravigliosamente decorati di conchiglie multicolori e di madreperle che i raggi del sole smorzati facevano risplendere intorno si estendevano vasti giardini di alghe brune e verdi le prime ondulavano come sciarpe di seta gonfiate da una brezza leggera le seconde finemente cesellate davano riparo ai pesci dalle forme straordinarie e dai colori forti che volteggiavano graziosamente in compagnia di meduse trasparenti nel più grande e più bello di questi palazzi marini regnava il re del mare già vecchio era un padre soddisfatto di sei bellissime principesse egli aveva affidato la loro educazione alla regina madre che aveva una grande coscienza del suo rango infatti inculcò con rigore alle principesse le belle maniere l’arte di ricevere e tutte quelle cose che facevano di loro delle ragazze sapienti e perfette erano tutte bellissime ma la più giovane era di uno splendore particolare che la distingueva dalle sorelle i suoi lunghi capelli biondi e soffici la sua bocca rossa il suo colore delicato e i suoi occhi chiarissimi le conferivano un fascino incomparabile tutto in lei era perfetto ahimè da qualche tempo però la tristezza offuscava spesso il suo volto delicato dandole un’aria depressa e assente aveva sempre più desiderio di ritirarsi nel giardino segreto giardino che aveva ogni principessa perché le piaceva sognare ad occhi aperti lontana dagli occhi delle sorelle ma ora ci passava lunghe ore immersa nei suoi pensieri qual’era la ragione di questo cambiamento d’umore lei che prima era così amabile qualche giorno prima aveva trovato un busto in alabastro di un giovane uomo probabilmente caduto in mare durante il naufragio di una nave era sempre stata attratta dai racconti della nonna sulla vita terrestre come tutte le sirene il giorno del quindicesimo compleanno sua nonna era emersa dalle profondità dell’oceano e aveva scoperto il mondo sconosciuto degli uomini in seguito aveva fatto frequenti incursioni sulle spiagge di diversi litorali e aveva conservato un ricordo indimenticabile delle sue esperienze la passione che metteva nel raccontare le sue storie fu trasmessa alla giovane sirenetta avida di particolari l’assillava di domande voleva conoscere tutto della vita di chi sulla terra con due gambe si muoveva facilmente così come lei danzava nell’acqua

La Sirenetta_Punteggiatura


La mappa della Prima guerra mondiale


La carta muta che utilizziamo per il nostro lavoro di geografia

Come promesso, ecco la carta muta che utilizziamo per il nostro lavoro sull’Europa! Mi raccomando, stampatene più copie perché ci serviranno per studiare diversi elementi fisici del nostro continente!  A presto!

P.s. ho preso questa mappa da un sito bellissimo che offre cartine mute gratuitamente: il sito si chiama “D-maps”!;-)


SEGUI IL TUO SOGNO

di Jack Canfield – tratto dal libro “Brodo caldo per l’anima

Testo incollato da: (incolla questo link nella barra dell’indirizzo)
http://entusiasmoworld.com/entusiasmo-coaching/storie-metafore/segui-il-tuo-sogno/#more-1884

Attenzione: il seguente testo contiene evidenti e voluti errori di punteggiatura. Individuali e prova a correggerli, al fine di rendere la lettura più scorrevole e la comprensione più logica! 😉

Ho un amico, di nome: Monty Roberts! Che possiede: una tenuta con allevamento di cavalli a San Ysidro. Mi lascia usare la sua casa per, organizzare manifestazioni, volte a raccogliere fondi; per programmi a favore dei giovani a rischio.

L’ultima volta che ero? Lì mi presentò: “Dicendo voglio spiegarvi perché! Lascio che Jack usi” la mia casa.

Tutto, risale alla storia di un giovane che, era figlio di un addestratore: di cavalli itinerante, il quale andava di stalla, in stalla di pista, in pista di fattoria, in fattoria e di allevamento in allevamento. Per addestrare i cavalli. Di conseguenza la frequenza scolastica. Del ragazzo alle superiori era continuamente, interrotta. Quando fu all’ultimo anno: gli fu assegnato un compito su: “cosa volesse fare da grande?”.

Quella sera; scrisse un tema, di sette pagine descrivendo, il suo obiettivo! Di possedere un giorno un allevamento, di cavalli. Descrisse con dovizia di particolari il suo sogno e addirittura: disegnò lo schema di una tenuta di ottanta ettari – indicando – l’ubicazione di tutti gli edifici, delle stalle e della pista? Poi disegnò, la pianta dettagliata di una casa di 400 metri quadri da inserire, nella tenuta di sogno di ottanta ettari.

Elaborò con passione: il progetto e il giorno successivo lo consegnò, all’insegnante. Due giorni dopo il compito, gli fu, riconsegnato. Sulla prima pagina vi era in rosso: una insufficienza con un appunto che diceva: ”Vieni da me dopo, la lezione.”

Il ragazzo, che aveva, il sogno andò dall’insegnante. Dopo la lezione e domandò: “Perché ho preso una insufficienza!”

L’insegnante – rispose – “È un sogno irrealistico per un ragazzo come te. Non hai soldi. Provieni da una famiglia, itinerante. Non hai risorse; possedere un allevamento di cavalli richiede: un sacco di soldi. Devi acquistare il terreno. Devi pagare, le fattrici e poi spendere, molti soldi per gli stalloni. Non hai nessuna possibilità di farcela”. Poi l’insegnante, aggiunse: “Se riscrivi il compito con un obiettivo, più realistico, rivedrò il tuo voto”.

Il ragazzo andò a casa. E ci pensò, su, a lungo. Domandò a suo padre: “cosa fare”. Il padre rispose: “Guarda figliolo, devi, decidere tu da solo. Tuttavia penso… che sia una decisione importante per te

Infine, dopo… una settimana di riflessione, il ragazzo riconsegnò lo stesso compito; senza alcun cambiamento, dichiarando. Può tenersi l’insufficienza, io mi terrò il mio sogno.

Monty si rivolse, poi al gruppo riunito e disse: “Vi racconto questa, storia perché voi vi trovate nella mia casa di 400 metri quadri. In mezzo alla mia tenuta di ottanta ettari. Ho ancora quel compito, di scuola incorniciato, sopra il caminetto. Aggiunse: “la parte più bella della, storia è che due, estati fa, quello stesso insegnante portò trenta ragazzi: in campeggio nella mia tenuta per una settimana.

Nell’andarsene, l’insegnante mi disse: “Vedi, Monty, adesso! Posso dirtelo! Quando ero il tuo insegnante: ero una specie di ladro di sogni. In quegli anni ho rubato, molti sogni ai ragazzi. Fortunatamente tu hai avuto, abbastanza fegato da non rinunciare al tuo”.

Non lasciate, che vi rubino, i sogni! Seguite il vostro, cuore, accada: quel che accada;

Jack Canfield

Scarica il file per la stampa:

Segui il tuo sogno


Le forme del territorio europeo


Sintesi del capitolo sull'Impero islamico e sulla civiltà araba


gennaio: 2012
L M M G V S D
« Dic   Feb »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 1.009 follower

Follow Diegocare's Blog on WordPress.com

Statistiche del Blog

  • 542,806 visite

Più votati

AVVISO AI LETTORI

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001. Le foto e i disegni inseriti sono dell'autore e, in alcuni casi, scaricate dal web. Se sono stati lesi diritti di terzi, l'autore prega di segnalarli. L'autore del blog provvederà immediatamente alle opportune rimozioni. Siete liberi di copiare e distribuire gli scritti e i disegni ma non di alterare, modificare o aggiungere nulla: essi non possono essere usati per scopi commerciali e deve essere attribuita sempre all'Autore la paternità dell'opera.