Diegocare's Blog

Archive for dicembre 2014


IMG_0455.JPG

IMG_0454.JPG


Ecco alcune immagini utili per storia e grammatica…

IMG_0453.JPG

IMG_0451.JPG

IMG_0450.JPG

IMG_0444.PNG


Care zucchine 😀 della 1^, ecco qui sotto il brano che dovete leggere sull’Islam, per poi rispondere alle domande che ho scritto sotto.
PS per il brano sui Longobardi, la password la potete scoprire facilmente se pensate ad un altro modo (alternativo a “zucchine”) con il quale, di solito, vi chiamo – con simpatia! 😉

 

LE FONDAMENTA DELL’ISLAM

Aneddoto raccontato in un celebre hadith (resoconto di un detto o di un fatto compiuto dal Profeta Muhammad).

Un giorno, mentre eravamo seduti accanto al Messaggero di Dio, ecco apparirci un uomo dagli abiti candidi e dai capelli di un nero intenso; su di lui non traspariva traccia di viaggio, ma nessuno di noi lo conosceva. Si sedette di fronte al Profeta, mise le ginocchia contro le sue e poggiando le palme delle mani sulle sue cosce gli disse: “O Muhammad [Maometto], dimmi cos’è l’Islam“. Il Messaggero di Allah disse: “L’Islam è che tu testimoni che non c’è altro Dio che Allah, e che Muhammad è il Messaggero di Dio; che tu compia la preghiera rituale, versi la Zakat [elemosina], digiuni nel mese di Ramadan e faccia il pellegrinaggio alla Casa [la sacra moschea della Mecca], se ne hai la possibilità”. “Tu dici il vero!” disse l’uomo. Ci sorprese che fosse lui ad interrogare il Profeta e lo approvasse. Gli chiese allora: “Dimmi cos’è l’Iman” [la fede]. Egli rispose: «È che tu creda in Dio, nei suoi angeli, nei suoi Libri, nei suoi Messaggeri e nell’Ultimo Giorno, e che tu creda nel decreto divino, sia nel bene che nel male». “Tu dici il vero!”, replicò l’uomo, che riprese dicendo: “Dimmi cosa è l’Ihsan” [comportamento corretto]. Egli rispose: «é che tu adori Dio come se lo vedessi; perché se tu non lo vedi, certamente Egli ti vede». L’uomo disse: Dimmi cos’è l’Ora [del giudizio finale]. Egli rispose: « L’interrogato non ne sa più di chi lo interroga». L’uomo disse: Parlami allora dei segni premonitori. Egli rispose: “Quando la schiava genererà la sua padrona e quando vedrai i pastori, miseri, scalzi e nudi, competere nelle costruzioni più elevate”. Dopodiché l’uomo sparì ed io rimasi assorto. Allora il Profeta mi chiese: “Omar, sai tu chi mi ha interrogato?” Io risposi: “Allah e il Suo Messaggero ne sanno di più”. “Era Gabriele – disse – che è venuto per insegnarvi la vostra religione”.

Fonte: http://www.huda.it/books/40_hadith.htm

DOMANDE

Copia e seguenti domande sul tuo quaderno e rispondi in modo completo.

  1. Secondo te, di cosa tratta questo brano, in relazione all’Islam?
  2. Chi è, nell’ottica musulmana, il “Messaggero di Dio”?
  3. Chi è, invece, l’uomo dagli abiti candidi e dai capelli di un nero intenso? Come fai a saperlo?
  4. Come viene definito da Maometto l’Islam?
  5. Riesci a riconoscere, all’interno del testo, i cinque pilastri dell’Islam? Trascrivili sul quaderno.
  6. Quali sono gli elementi che compongono la fede [Iman] dei musulmani?
  7. Che cos’è l’Ihsan?
  8. Chi è Gabriele?
  9. Secondo te, cosa significa l’espressione “Quando la schiava genererà la sua padrona e quando vedrai i pastori, miseri, scalzi e nudi, competere nelle costruzioni più elevate”?
  10. Perché, secondo Maometto, il musulmano deve adorare Allah come se lo vedesse?

Vuoi scaricare questo brano e le relative domande per stamparlo? Clicca il link qui sotto:

Le fondamenta dell’Islam


Il contenuto è protetto da password. Per visualizzarlo inserisci di seguito la password:


Care zucchine, come d’accordo ecco le frasi da analizzare per il 23, giorno della verifica. Vi raccomando di suddividere bene il carico di lavoro, così da arrivare preparati alla prova e in modo tale che potete chiedere delucidazioni sulle parti poco chiare della mappa o degli esercizi. Buon lavoro!

1. Affinché tu possa migliorare, ti iscriverò ad un corso di metodo di studio: sono certo che ce la farai!
2. Non ti ho sgridato per aver fermato l’avversario, ma per averlo fermato fallosamente.
3. Ogni volta che ti vedo, sento il cuore a mille e vedo le stelline.
4. Sebbene avesse molta fame, e Mattia non gli fosse molto simpatico, Luigi gli donò comunque parte della sua merenda.
5. Marta si era arrabbiata così tanto che aveva gettato la foto fuori dalla finestra, colpendo per sbaglio la sua vicina di casa.
6. Per aver reso celebre la sua città, e per averne cantato le lodi, il poeta ricevette dal sindaco un premio speciale.
7. L’atleta, che era universalmente considerato corretto, risultò positivo al controllo anti-doping.
8. La sentinella avvistò il nemico mentre questi avanzava nella pianura, sebbene fosse ricoperta da uno strato di nebbia fitta.
9. Avendo udito strane notizie sulla vendita di quell’immobile, Sandra rinunciò all’acquisto, ma era certa di volerne sapere di più…
10. Bisognava correre ai ripari al più presto, perché la situazione era disperata!
11. Guido sapeva che sarebbe andato tutto bene, anche se la pioggia non cessava affatto.
12. Ripercorrendo la stessa strada per la terza volta, Margherita finalmente ritrovò il ciondolo che aveva smarrito, e tornò a casa col sorriso sulle labbra.
13. Gianni si chiedeva se avesse scelto il ristorante giusto per la cena degli amici, ma rimase profondamente deluso.
14. Sergio urlò proprio come  ruggisce un leone della savana.
15. Anziché scrivere tutto ciò che voleva in una lettera privata, Genny raggiunse la sua amica per urlarle in faccia la sua verità.
16. Più che risolvere la questione, la scenata di Gianluca finì per aggravarla, e nessuno seppe più cosa dire.
17. Tranne colpire l’avversario sotto la cintura, in questo sport è tutto permesso.
18. Ottavia, che era appena arrivata, si presentò alla classe timidamente, anche se era diventata tutta rossa.
19. Si deve capire che non tutti hanno la possibilità di vivere in un castello, anche se, con tutti quegli spifferi, io proprio non lo vorrei!
20. Avendo sprecato la sua ultima occasione, il battitore dovette lasciare la casa-base e ritornare in panchina tra i suoi compagni.


Dopo una quantomeno apprezzabile performance sulla lavagna di ardesia, ecco uno sketchnote sul metodo di studio (per le materie orali come storia, scienze, geografia, filosofia… 😉 ) per avere alcuni riferimenti utili per imparare bene e… con divertimento!!

Sketchote di sintesi sul metodo di studio

Sketchote di sintesi sul metodo di studio


Ecco le frasi! Scusate il ritardo…

1. Quando piove, è sempre meglio avere con sé l’ombrello!
2. Bisogna proprio che cambiamo divano: è distrutto!
3. Vorrei tanto poter andare in vacanza al mare, con te!
4. Se lo desideri, posso accompagnarti al cinema, o non vuoi?
5. Non è semplice accendere il fuoco con dei bastoncini: serve esperienza!
6. Chi viene con me a fare la spesa?
7. Non credo che sia stato Gianni, perché è una persona buona e non ha mai fatto del male a nessuno!
8. Andare fuori con questo tempaccio è da pazzi!!


dicembre: 2014
L M M G V S D
« Nov   Gen »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 1.009 follower

Follow Diegocare's Blog on WordPress.com

Statistiche del Blog

  • 548,898 visite

Più votati

AVVISO AI LETTORI

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001. Le foto e i disegni inseriti sono dell'autore e, in alcuni casi, scaricate dal web. Se sono stati lesi diritti di terzi, l'autore prega di segnalarli. L'autore del blog provvederà immediatamente alle opportune rimozioni. Siete liberi di copiare e distribuire gli scritti e i disegni ma non di alterare, modificare o aggiungere nulla: essi non possono essere usati per scopi commerciali e deve essere attribuita sempre all'Autore la paternità dell'opera.