Diegocare's Blog

Archive for aprile 2016


Sintesi relativa alla semantica dei prototipi

Sintesi relativa alla semantica dei prototipi


Tabella per la valutazione

Tabella per la valutazione


Rivoluzione francese_et1.jpg

Sintesi della rivoluzione francese


La rivoluzione francese... a metà!

La rivoluzione francese… a metà!

Carissimi/e della 2F,

per le 2 ore di storia di giovedì 14 aprile ho previsto un’attività della durata di 2 ore così organizzata:

PRIMA ORA: centro e settore 1

  1. divisione im gruppi di tre persone (liberi);
  2. ogni membro del gruppo deve avere una copia della mezza mappa inserita in questo post…
  3. ogni gruppo elegge un capo-gruppo, che deve essere responsabile del volume (di voce) del gruppo stesso.
  4. Nei primi 10 minuti ciascuno osserva gli elementi della mappa: centro, rami principali e secondari, simboli, parole-chiave, conversioni fonetiche…
  5. Nei successivi 30 minuti, suddividendo il lavoro in parti uguali, ogni gruppo scrive – ognuno nel proprio quaderno – un testo che sintetizzi tutte le informazioni che sono state ricavate dall’osservazione del primo settore.

SECONDA ORA: settore 2

Si procede esattamente come nella prima ora, cambiando i gruppi (ecco perché qui sotto ripeto il punto 1):

  1. divisione im gruppi di tre persone (liberi);
  2. ogni membro del gruppo deve avere la stessa copia (di prima) della mezza mappa appena utilizzata per il settore 1;
  3. ogni nuovo gruppo elegge un nuovo capo-gruppo, che deve essere responsabile del volume (di voce) del gruppo stesso.
  4. Nei primi 10 minuti ciascuno osserva gli elementi della mappa: centro, rami principali e secondari, simboli, parole-chiave, conversioni fonetiche…
  5. Nei successivi 30 minuti, suddividendo il lavoro in parti uguali, ogni gruppo scrive – ognuno nel proprio quaderno – un testo che sintetizzi tutte le informazioni che sono state ricavate dall’osservazione del secondo settore.

Al termine delle 2 ore, ogni alunno/a deve avere nel proprio quaderno 2 testi che sintetizzino il contenuto dei primi 2 settori della mappa sulla rivoluzione francese.

Buon lavoro!


GRUPPO 1:

In un rapporto di amicizia, tutti gli amici:

  1. Devono essere fedeli reciprocamente.
  2. Devono essere sinceri reciprocamente.
  3. Devono essere generosi, reciprocamente.
  4. Devono cercare di “tirar su di morale”, rallegrare chi è triste.
  5. Devono rispettarsi a vicenda.
  6. Evitare di parlare male di un amico con altre persone.
  7. In presenza di un problema, risolvere la situazione con il diretto interessato.
  8. Devono essere amici senza scopi secondari.
  9. Non tenere vive amicizie “false”, ma concentrarsi su quelle “vere”.

GRUPPO 2:

In un rapporto di amicizia, tutti gli amici:

  1. Devono rispettarsi a vicenda.
  2. Devono aiutarsi reciprocamente, nei momenti di difficoltà.
  3. Devono pensare bene a quello che stanno per dire a un amico.
  4. Devono essere leali.
  5. Devono essere altruisti.
  6. Devono difendersi a vicenda, qualora un’altra persona faccia del male a un amico.

GRUPPO 3:

In un rapporto di amicizia, tutti gli amici:

  1. Devono essere leali.
  2. Devono avere fiducia reciproca.
  3. Devono rispettarsi reciprocamente.
  4. Devono rendersi utili e aiutare in ogni circostanza.
  5. Devono accettare l’amico così com’è, senza pretendere che si comporti come vuoi tu.
  6. Devono “lasciare sempre la porta aperta” agli amici.
  7. Devono avere coraggio nell’affrontare gli amici in situazioni “difficili”.
  8. Devono saper ascoltare gli amici.
  9. Devono rispettare gli spazi altrui.
  10. Devono mantenere l’amicizia in qualsiasi circostanza (trasferimento, ecc.).

GRUPPO 4:

In un rapporto di amicizia, tutti gli amici:

  1. Devono rispettarsi a vicenda.
  2. Devono nutrire affetto reciproco.
  3. Devono essere onesti reciprocamente.
  4. Devono aiutarsi nel momento del bisogno.
  5. Devono essere generosi.
  6. Devono divertirsi insieme.
  7. Devono essere reciprocamente disponibili.
  8. Devono avere fiducia reciproca.

GRUPPO 5:

In un rapporto di amicizia, tutti gli amici:

  1. Devono fidarsi a vicenda.
  2. Devono rispettarsi reciprocamente, senza approfittarne negativamente.
  3. Devono aiutarsi a vicenda nei momenti difficili, consolarsi e stare bene insieme.
  4. Devono divertirsi insieme.
  5. Devono essere generosi vicendevolmente.
  6. Devono essere leali.
  7. Devono essere solidali (evitare che l’amico si senta male, escluso….).

GRUPPO 6:

In un rapporto di amicizia, tutti gli amici:

  1. Devono essere fedeli a vicenda.
  2. Devono aiutarsi reciprocamente, nei momenti di difficoltà.
  3. Devono consolarsi vicendevolmente.
  4. Devono correggersi quando si sbaglia.
  5. Devono trovare un compromesso dopo un litigio.
  6. Devono essere onesti gli uni con gli altri.
  7. Devono mantenere le promesse.
  8. Devono essere gentili.
  9. Devono portare l’amico su una buona strada, qualora ne stia seguendo una di brutta.
  10. Devono rispettarsi.
  11. Devono ascoltarsi a vicenda.
  12. Devono superare insieme gli ostacoli, senza fermarsi.
  13. Devono accettarsi così come sono.
  14. Devono apprezzare le qualità degli amici.
  15. Devono includere gli amici.
  16. Devono restare sempre amici.
  17. Devono darsi reciproco appoggio.
  18. Devono tenere gli amici in considerazione.
  19. Devono aiutarsi senza doppi fini.
  20. Devono divertirsi insieme.

Ecco i riferimenti per costruire l’intervista, per il programma L.I.B.R.I.: buon lavoro!
img_0857
img_0858


  


aprile: 2016
L M M G V S D
« Mar   Mag »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 1.012 follower

Follow Diegocare's Blog on WordPress.com

Statistiche del Blog

  • 558,142 visite

Più votati

AVVISO AI LETTORI

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001. Le foto e i disegni inseriti sono dell'autore e, in alcuni casi, scaricate dal web. Se sono stati lesi diritti di terzi, l'autore prega di segnalarli. L'autore del blog provvederà immediatamente alle opportune rimozioni. Siete liberi di copiare e distribuire gli scritti e i disegni ma non di alterare, modificare o aggiungere nulla: essi non possono essere usati per scopi commerciali e deve essere attribuita sempre all'Autore la paternità dell'opera.