Italiano

PRIMA MEDIA

Sintesi non lineare della fiaba

UdA 01 – La fiaba – Lettura (10 ore frontali)

Obiettivi dell’UdA:
1. Comprendere gli elementi caratterizzanti la fiaba come genere testuale. In particolare: riconoscere le funzioni di Propp.
2. Dividere un testo in sequenze logiche, assegnando a ciascuna un titolo e individuando le parole-chiave (keywords) che permettono di recuperare il contenuto di ciascuna sequenza.
3. Spiegare il meccanismo di comprensione di un semplice testo narrativo.

Mappe di sintesi
1. La narratività

UdA 01 – La fiaba – Riflessione sulla lingua (10 ore frontali)

 

Argomenti di analisi grammaticale scelti: verbo e avverbio.

UdA 01 – La fiaba – Scrittura (8 ore frontali)

Obiettivi dell’UdA:
1. Realizzare un testo narrativo seguendo la seguente procedura:
a. Mappa delle idee –> organizzare le idee in un piccolo schema o una piccola mappa (10 min.).
b. Scaletta –> ordinare in una sequenza logica gli eventi della propria narrazione, inserendo le idee – anche dalla mappa – nel posto corretto. La scaletta ha due livelli: il primo riguarda il tema, proprio di ciascuna sequenza, il secondo le parole-chiave.
c. Bozza del testo (brutta copia) –> stendere la versione grezza del proprio testo, concentrandosi sul contenuto, senza badare troppo alla forma.
d. Revisione e correzione della bozza –> controllo del contenuto e, successivamente, degli aspetti formali del proprio testo. Correzione di errori o parti poco chiare.
e. Versione definitiva del testo (bella copia) –> il testo corretto viene trascritto sul foglio di bella, apportando, se necessario, le ultime modifiche.
f. Controllo finale –> il testo copiato nella sua versione definitiva viene riletto più volte, al fine di correggere eventuali sviste o errori dovuti a stanchezza o distrazione.

Questa UdA prevede lo svolgimento, in aula, dell’intera procedura assieme all’insegnante. Gli alunni devono progettare e costruire una fiaba frutto del lavoro dell’intera classe, ponendo domande al docente qualora la procedura – o qualche punto della stessa – risulti difficile da applicare. Il testo viene collocato nella sezione “scrittura” del quaderno di italiano.

UdA 02 – Il mito – Lettura (10 ore frontali)

La mappa del mito

Obiettivi dell’UdA:
1. Svolgere una semplice analisi semiotica del testo narrativo. L’analisi prevede l’individuazione, per ciascun testo assegnato, dei seguenti elementi: soggetto (con relative motivazioni e conseguente programma narrativo); mancanza propria del soggetto; oggetto di valore del testo; altri attanti e anti-attanti; schema polemico (presenza di ostacoli e difficoltà); rispetto dello schema narrativo canonico (4 fasi: manipolazione, competenza, performanza, sanzione); presenza delle quattro modalità (volere, dovere, sapere, potere); assiologia (rispetto agli eventi-chiave della narrazione).

 

Brani scelti per ll’UdA:
1. Dal Cielo alla Terra, p. 10
2. Un dono degli dei, p. 14
3. La creazione del mondo, p. 23
4. Eco e Narciso, p. 26

Scheda di sintesi: “Riconoscere un mito”, p. 12-13

Mappe di sintesi
1. Semiotica: La narratività
2. Narratologia: Il discorso narrativo
3. Mappa di sintesi: Il mito

 

UdA 02 – Il mito – Riflessione sulla lingua (8 ore frontali)

Mappe di sintesi
1. Comunicazione: Schema a funzioni di R. Jakobson

UdA 02 – Il mito – Scrittura (8 ore frontali)

In preparazione

 

SECONDA MEDIA

In lavorazione

 

TERZA MEDIA

UdA 01: Il racconto di fantascienza – Lettura (10 ore frontali)

Obiettivi dell’unità

0. Cogliere le relazioni di coesione e coerenza testuale (INVALSI)
1. Riconoscere le caratteristiche proprie del racconto di fantascienza
2. Comprendere i concetti di referente testuale e riferimento lessicale
3. Riconoscere l’anafora testuale e le sue diverse manifestazioni
4. Riconoscere la deissi testuale e le sue diverse manifestazioni

Mappe e Sketchnotes utilizzati per l’unità (clicca sui link attivi per accedere ai media)

Testualità: principi costitutivi
Coerenza testuale
Il referente testuale
Il riferimento lessicale
L’anafora testuale
La deissi

Brani scelti

La nube, di Arthur C. Clarke, p. 4-5 (antologia) + es. nel blog (link qui)

La sentinella, di Fredrick Brown, link qui con esercizi sul referente testuale

Vecchi scarabocchi e computer parlanti, di Isaac Asimov, p.12-13-14 +  es. sul riferimento lessicale nel blog (link qui)

La risposta, di F. Brown, p. 16 (antologia)

L’errore semantico, di F. Brown, link qui con esercizi sulla catena anaforica

UdA 01: Il racconto di fantascienza – Riflessione sulla lingua (7 ore frontali)

In lavorazione

UdA 01: Il racconto di fantascienza – Scrittura (8 ore frontali)

In lavorazione

 

 

EDUCAZIONE LINGUISTICA E TESTUALE

Clicca sui link attivi per accedere al materiale condiviso per argomento o per classe.

Coerenza testuale

L’anafora testuale
La coerenza testuale

Linguistica pragmatica

Le espressioni referenziali

Semantica

01 – Semantica: tipi di significato
02 – La vaghezza o indeterminatezza semantica
03 – Rapporti semantici
04 – Analisi componenziale
05 – Semantica dei prototipi
06 – La composizione del lessico


Rapporti semantici – esercizi (Slides di spiegazione)
Rapporti semantici – esercizi 1

Analisi componenziale – esercizi 1
Analisi componenziale – esercizi 2
Analisi componenziale – esercizi 3

Semiotica

00 – La semiotica in una metafora
01 – La semiotica
02 – La narratività
03 – Costruire il significato
04 – Produrre un testo implica una serie di scelte
05 – L’enunciatore “abita” i propri testi

Semiotica visiva

01 – Segni iconici e rappresentazione della realtà
02 – Interpretazione: dare un significato alle immagini
03 – Strutture narrative
04 – in lavorazione
05 – Semiotica plastica 1
06 – Semiotica plastica 2

Invalsi

Invalsi: quadro di riferimento
Inferenze, presupposizioni, implicazioni

Educazione testuale

I tipi testuali
Testualità: principi costitutivi

Il testo narrativo
Il testo descrittivo
Il testo regolativo
Il testo espositivo o informativo
Il testo argomentativo

Testo narrativo

01 – Il discorso narrativo
02 – Tempo e narrazione
03 – La digressione
04 – Il narratore
05 – Il personaggio
06 – Gli errori narrativi

COMUNICAZIONE

Gli elementi della comunicazione
I livelli logici: la scala del pensiero!
Lo schema della comunicazione di Jakobson

 

PRIMA MEDIA

Antologia

La favola
La fiaba

Attività

Favola – L’anafora: il rimedio alle ripetizioni

Letteratura (Mito ed epica)

Il mito
L’epica classica

L’ospitalità nella Grecia antica

Attività

La tabella dei personaggi possibili

SECONDA MEDIA

Letteratura

La letteratura dalle origini al Duecento: il contesto storico-sociale
La lingua italiana delle origini
La letteratura italiana delle origini

Attività di gruppo sulla poesia delle origini: Slideshow delle fasi
Attività di confronto: S’i fosse foco

TERZA MEDIA

Antologia

Il racconto fantastico e surreale

Letteratura

L’Ottocento: sintesi storico-sociale

Scrittura

Otto consigli per scrivere un articolo di giornale

 


6 Risposte to “Italiano”

  1. buon giorno proff. sono una alunna di 1F G.B per piacere mi può dire se ha già messo la lista con i libri da leggere durante le vacanze?

    GRAZIE.

  2. buon giorno prof ,non trovo la comprensione della poesia:si fossi foco.mi puo dire dov e?

  3. mi scusi prof .lo trovata

  4. prof ma dove sono le frasi che abbiamo fatto in classe

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: